This post is also available in: English

KEEP CALM AND DRINK COFFE

MI PRESENTO

Questo blog è il regalo di mio marito per il mio cinquantesimo compleanno.
La prima reazione: non ce la posso fare.
Ma il suo credere in me è stato più forte della mia ansia, e quindi il primo pensiero non può che essere keep calm.
E poi? E poi la cornice perfetta per fare quattro chiacchiere: caffè.
Per me bollente e senza zucchero, tu come lo preferisci?
Ricordo i miei primi caffè zuccheratissimi e mi domando come facessi a berli, ma prima di approdare al caffè rigorosamente puro sono passata anche attraverso la fase latte, con drastiche riduzioni di temperatura. Ora ci metto tre cucchiaini di calma, ogni volta che posso.
Ok, nei momenti giusti non disdegno anche il cioccolato…
La mia tazzina preferita è in ceramica spessa, con il manico comodo, panciuta ma un po’ chiusa: trovo che quando il caffè si raffredda, perde la magia.
Per te cos’è il caffè? Una bevanda? Un momento di stand by? Fai caso alla tazzina o basta berlo e via?
Mi farà piacere leggere i pensieri che vorrai condividere, commenti, suggerimenti, e magari anche vedere la tua tazzina preferita se vuoi: “benvenuta/o tu sei”.

Nero è il caffè rock per eccellenza, un’attitudine direi, e come il caffè, anche il rock è una vera necessità in molti momenti della giornata.

Espresso va da sé: notizie. Magari notizie “who cares?” perché stanno bene nelle parentesi, come il caffè.

La tazza blu non può essere che per il caffè lungo, da bere leggendo. La mia tazza blu è con me da anni, ma lunga molto più del caffè è la lista di libri in attesa di essere letti.

La moda può essere rappresentata da tutto, io in questo momento penso al caffè schiumato perché la schiuma deve essere tanta e leggera, ma consistente. Un pochino però la lasciamo colare: gli schemi mi buttano fuori ed è bello sconfinare, sporcare, scomporsi.

Il verde lo dedico al bookcrossing, nella speranza che possa sembrare una buona idea anche a te: se ti può interessare il libro che trovi nella sezione non devi far altro che farmi sapere dove recapitarlo. Non chiedo nulla in cambio per me, ma proporrei di usare la formula del film “Un sogno per domani”: mi piacerebbe che a tua volta passassi un favore a qualcun altro. Grazie.

KCDC

keep calm & drink coffee

“I had some dreams, they were clouds in my coffee”

Pin It on Pinterest

Share This