Questo articolo è disponibile anche in: English

1 min lettura - read

 

Alla reggia di Venaria Reale si è svolto il tradizionale Gran ballo delle debuttanti con i cadetti della Accademia Navale di Livorno: un prestigioso evento di solidarietà e cultura.
Personalmente ogni volta che vedo le immagini di questi balli d’altri tempi penso immediatamente a Elizabeth Bennet, celeberrimo personaggio creato da Jane Austen, e mi piace ricordare come il suo personaggio rompesse gli schemi.
Tuttavia c’è senz’altro bisogno anche di leggerezza, e per una sera è bello vivere una favola.
Con il classico abito bianco da principesse, però, le debuttanti hanno deciso di indossare scarpe rosse ispirandosi al progetto di arte pubblica di Elina Chauvet.
L’artista messicana le utilizzò per la prima volta in un’installazione davanti al consolato messicano di El Paso in Texas, in memoria delle centinaia di donne uccise.
Queste scarpe si sono trasformate in una marcia silenziosa di donne assenti. Una marcia doverosa. Una marcia che speriamo si possa fermare prima possibile.

 

 

 

0
Would love your thoughts, would you add your comment? Thanks.x

Pin It on Pinterest

Share This