MICAM 90 #StrongerTogether

MICAM 90 #StrongerTogether

Oggi si chiude la novantesima edizione della fiera MICAM che ha avuto come tema MICAM in Wonderland con un grande MICAM Digital Show  in collaborazione con la piattaforma NuORDER, non solo per e-commerce ma anche per servizi post vendita e soprattutto comunicazione.

Dopo l’esordio di febbraio l’area MICAM X focalizza incontri e workshops su quattro punti: Arte Moda Tradizione & Innovazione, Retail del futuro, Tendenze e materiali, Sostenibilità.

Ma soprattutto va segnalata la magia di #MicamTales che spazia dal Tea Tasting con allestimento e Bianconiglio all’ IKIDS square: una ambientazione fiabesca nella quale è esposta anche la scarpa più grande realizzata in Italia con i mattoncini Lego.

Menzione particolare per #MicamDolls: una evoluzione della collaborazione con Humana che dal 2017 ha raccolto 21.500 paia di scarpe invendute con l’iniziativa Una mano con i piedi e che quest’anno ha introdotto le Wonder Dolls il cui ricavato verrà destinato all’istruzione dei bambini in Malawi.

Queste bambole sono ispirate ai personaggi di Alice in Wonderland e vengono create con filati riciclati dall’artista Allison Hoffmann che le lavora all’uncinetto.

Uno spazio speciale è stato dedicato ai nuovi designers MICAM infatti è una vetrina molto importante che offre anticipazioni su quelle che saranno le nuove tendenze a venire.

A spiccare maggiormente tra le novità per l’estate le ciabatte.

Molto colorate e declinate in varie versioni da extra light a carrarmato, imbottite, e decorate con pietre o pelo.

Ecco qui convincimi tu perché la mia visione retrograda prende il sopravvento …

Scherzi a parte, una cosa è certa: va tributato il giusto plauso a chi non si arrende e si impegna al massimo per ripartire con coraggio, inventiva, spirito di adattamento e capacità di evoluzione #StrongerTogether.

RE GIORGIO VINCE ANCHE L’INCANTO

RE GIORGIO VINCE ANCHE L’INCANTO

Milano può essere definita in tanti modi, ognuno dei quali in breve tempo può sembrare stretto per quanto sia in continua evoluzione.
Sempre in fermento, la capitale indiscussa della moda, riesce a trasmettere un senso di vitalità e di rinnovamento anche ai meno attenti.
Tra le novità introdotte, ha riscosso indubbio successo l’asta indetta per un prestigioso spazio nella Galleria Vittorio Emanuele che si è tenuta negli uffici del Demanio.
Il marchio Giorgio Armani Retail si è assicurato la vittoria dopo 24 rilanci di cinquantamila euro ciascuno, con intervalli massimi di tre minuti. La gara di incanto aveva una base d’asta di 670.440 euro e si è conclusa aggiudicando i 302 preziosi metri quadrati per un canone annuo di 1,9 milioni di euro al gruppo Armani per i prossimi 18 anni.
L’Amministrazione ha dichiarato che come sempre questo introito sarà reinvestito per la città e porterà benefici per la città e per i cittadini.
È la prima volta che questo meccanismo viene usato per gli spazi della Galleria rivelandosi vincente, ai successi di Re Giorgio invece siamo abituati e colgo l’occasione per esprimere la mia massima stima.

Pin It on Pinterest